Come pulire il forno

Ecco come pulire il forno senza dover fare tanta fatica ed ottenere un buon risultato senza, necessariamente, utilizzare prodotti chimici sgradevoli e talvolta pericolosi

Come pulire il forno

Avete bisogno di sapere come pulire il forno perché a forza di preparare arrosti e pasticci ormai non sembra più il bel forno di una volta? Chissà a quante donne è capitato di vedere la torta sbordare dalla teglia incrostando il forno o di cucinare il pollo e ritrovarsi con tutte le pareti interne dell’elettrodomestico tutte schizzate di grasso. Per non parlare del microonde ancora più facile da sporcare anche semplicemente riscaldando il cibo.

Tra l’altro, non scordate che i forni vanno puliti anche nelle parti esterne, dove generalmente rimangono le ditate perché abbiamo le mane sporche. Per l’esterno dei forni potrebbe essere utile utilizzare la miscela sgrassante per preparare la quale vi serviranno: mezzo cucchiaio di sapone liquido per piatti, un cucchiaio di bicarbonato, due cucchiai di aceto bianco e due bicchieri di acqua. Unite tutti gli ingredienti e con la miscela lavate l’esterno del forno, ma non solo, anche il fornello e tutte le superficie che hanno bisogno di venire sgrassate.

Vediamo insieme come pulire il forno velocemente e senza fatica, anche senza dover utilizzare prodotti chimici.

Come pulire il forno

Come pulire il forno a microonde

Il forno a microonde è abbastanza semplice da pulire grazie alle sue superfici interne lisce e regolari. Per questo motivo, se non volete utilizzare un comune detersivo sgrassante, potete affidarvi ad un metodo naturale molto efficace: acqua e aceto bianco.
Prendete un contenitore adatto al microonde e riempitelo di acqua, aggiungete un paio di cucchiai di aceto bianco e avviate il forno a 800 watt per circa 5 minuti.
I vapori sprigionati sgrasseranno le pareti e l’aceto scioglierà tutti i residui, anche i più ostinati.

Una volta spento il forno estraete il contenitore e, facendo attenzione perché sarà molto caldo, utilizzate una spugna imbevuta dell’acqua calda con aceto per rimuovere tutti residui di sporco dalle pareti. Per quanto riguarda il piatto all’interno del microonde ed eventuali accessori, potrete tranquillamente mettere tutto in lavastoviglie.

Se preferite affidarsi ad un detersivo in supermercato troverete molti prodotti adatti alla cura del microonde. Alcuni come Nuncas Micro Onde, garantiscono la pulizia e l’igiene dell’elettrodomestico, ma ricordate di usare sempre i detersivi leggendo attentamente le istruzioni e impiegando le dosi giuste per evitare intossicazioni.

Come pulire il forno

Come pulire il forno elettrico

Avete appena acquistato un bell’elettrodomestico nuovo e vi state chiedendo come pulire il forno nuovo senza rovinarlo? Innanzi tutto leggete bene il libretto delle istruzioni perché al suo interno troverete tutte le indicazioni necessarie per pulire il forno senza rovinarlo. In tantissimi casi troverete anche marchi di detersivi che la casa produttrice del forno consiglia per la cura e la manutenzione.

Pulire il forno significa detergere ogni sua parte, griglie e teglie comprese. Se volete evitare di dovervi scontrare con uno sporco particolarmente ostinato, vi consiglio di pulire spesso il forno, perché detergere un elettrodomestico curato costantemente non è difficile come pulire il forno molto incrostato.
Pertanto, una volta alla settimana date una passata alle pareti del forno, allo sportello e agli accessori, eviterete di dover strofinare come matte.

Per le griglie potete utilizzare le pagliette per l’acciaio che le faranno tornare brillanti. Il piatto è, generalmente, smaltato perciò bisognerà fare attenzione che lo sporco non si secchi molto perché potrebbe rovinare irrimediabilmente l’accessorio.
Se potete, evitate di utilizzare i prodotti chimici per la pulizia del forno perché possono sempre rimanere dei residui. Inoltre, la maggior parte dei detersivi per la detersione del forno ha un odore insopportabile che invade tutta la cucina. In ogni caso prestate bene attenzione alle istruzioni, non spruzzate mai il prodotto sulle pareti se sono calde, indossate i guanti e non respirate con la testa dentro al forno dopo aver passato il detersivo.

Sciacquate accuratamente e, eventualmente, fate andare il forno per una mezzora a massima temperatura con un recipiente pieno d’acqua ed aceto. Le incrostazioni vanno rimosse con un raschietto di plastica, per evitare di rovinare le pareti dell’elettrodomestico; se non avete il raschietto andrà benissimo anche la spatola per girare le cotolette.
Non dimenticate di pulire anche le guarnizioni dello sportello. Se si possono staccare, rimuovetele e mettetele un po’ in ammollo in acqua e aceto e poi strofinatele bene per pulirle da ogni residuo di grasso.

Come pulire il forno

Come pulire il forno senza detersivi

Esistono vari modi di pulire il forno senza dover utilizzare i prodotti chimici. Oltre all’acqua e aceto, metodo spiegato per il microonde ma validissimo anche per i forni tradizionali, potete usare altri rimedi naturali molto efficaci. Utilizzare prodotti naturali, che spesso si trovano già nelle vostre cucine, è economico e molto semplice e permette di prendersi cura della casa senza rischi.

Bicarbonato e sale

Il bicarbonato di sodio può essere utilizzato in casa in tantissimi modi, soprattutto per la pulizia perché è ottimo per sbiancare…provatelo anche quando fate la lavatrice dei bianchi!
Preparate una miscela di sale, bicarbonato e acqua in eguali misure e utilizzatela come un detersivo, passandola sulle pareti e lasciandola agire per un’oretta, poi sciacquate.

Acqua e limone

Una soluzione d’acqua e limone è perfetta per rimuovere il grasso. Mettete in una pentola dell’acqua ed il succo di tre limoni, avviate il forno per mezzora. Dopodiché, facendo attenzione a non scottarvi, pulite bene le pareti interne e gli accessori con una spugna.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!