Trucchi su come utilizzare il phon senza rovinare i capelli

Ecco come utilizzare il phon senza rovinare i capelli: piccoli accorgimenti, l'asciugatura, le lozioni e le spazzole adatte per mantenere la chioma splendente nel tempo

Trucchi su come utilizzare il phon senza rovinare i capelli

Il phon è uno dei nemici più grandi dei capelli, perciò dovrete usarlo con attenzione e senza esagerare se volete mantenere la vostra chioma sana, bella e senza le odiosissime doppie punte. Anche se non ci si può sempre permettere di lasciar asciugare i capelli in modo naturale, specie nella stagione fredda, o quando serve avere una piega perfetta per un’occasione importante, sarebbe opportuno limitare l’uso del phon e approfittare di un’asciugatura naturale o ricorrere a piccoli stratagemmi per preservare la salute dei propri capelli.

Ma, le volte in cui vi avvalete del phon, per evitare spiacevoli inconvenienti, dovrete mettere in atto qualche trucchetto che vi aiuti a proteggere la salute della vostra capigliatura. Iniziate la prevenzione nel momento in cui vi lavate i capelli: dato che il calore del phon tende a seccare i capelli, dando, al lungo andare, quell’effetto che tutte noi chiamiamo semplicemente “bruciato”, l’ideale sarebbe detergerli con uno shampoo idratante che aiuti a proteggerli durante l’asciugatura.

Non è consigliabile utilizzare il phon sui capelli molto bagnati perché dovreste esporli all’aria calda per molto tempo e rischiereste di avere un effetto bollitura, perciò meglio tamponarli con un bell’asciugamano pesante ed attendere qualche istante prima di iniziare con la messa in piega. Quando arriverà il momento di asciugare i capelli, cominciate dividendoli in ciocche, così da indirizzare l’aria calda in una piccola quantità di capelli, in questo modo si asciugheranno più in fretta e non servirà insistere molto. Inoltre, man mano che si saranno asciugati, separati i capelli da quelli ancora bagnati perché altrimenti riprenderebbero umidità e dovreste ripassare l’aria calda.

Il modo giusto di muovere il phon è partendo dalla radice fino ad arrivare alle punte, mantenendosi ad una distanza di circa 10 centimetri dal cuoio capelluto. È importante non cambiare il verso dell’asciugatura perché, lasciando bagnata la radice, finirebbe per riprendere umidità anche la lunghezza dei capelli e voi sareste costrette ad insistere maggiormente con l’aria calda, in più, otterreste un effetto crespo e un’insorgenza maggiore di doppie punte.

È importantissimo anche non rimanere ferme sullo stesso punto, ma muovere delicatamente il phon dall’alto verso il basso. Se proprio non avete bisogno di una piega assolutamente perfetta, lasciate i capelli appena umidi, in questo modo godranno dell’idratazione naturale dell’acqua e tenderanno a seccarsi meno: basterà davvero poco perché si asciughino completamente.

L’ideale sarebbe utilizzare una spazzola con il corpo in metallo che, durante l’asciugatura, si scalderà e vi aiuterà nella messa in piega. Usare la spazzola giusta per ogni situazione è sempre importante. In profumeria o dal vostro parrucchiere troverete diversi tipi di lozioni da utilizzare dopo l’asciugatura: si tratta di prodotti idratanti che garantiscono anche un’azione anti crespo.

Infine, sarebbe raccomandabile l’utilizzo del phon non più di tre volte alla settimana e, se ne avete le possibilità acquistatene uno che abbia una potenza di almeno 1600 watt, in questo modo asciugherete i capelli più in fretta sottoponendoli ad una minore esposizione al calore. Con un po’ di attenzione e pazienza riuscirete sicuramente a mantenere i vostri capelli in salute anche utilizzando il phon per asciugarli.

Se ci sono le condizioni, però, potete anche scegliere di non utilizzarlo ed asciugare i vostri capelli in modo naturale.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!