Shampoo secco: ecco cosa devi sapere

Lo shampoo secco può essere utile in tantissime occasioni. Ecco quando e come utilizzarlo, come funziona e come realizzarlo in casa per non farsi cogliere mai impreparate

Shampoo secco: ecco cosa devi sapere

Molte volte non si ha il tempo di dedicarsi al lavaggio dei capelli, soprattutto perché poi ci si deve dedicare alla piega e, in particolare chi ha i capelli lunghi, potrebbe impiegarci parecchio. In questi casi ci può venire incontro lo shampoo secco: un prodotto amato e odiato, allo stesso tempo, dalle donne.

Molte di noi si pongono diversi interrogativi sulla bontà di questo prodotto e, diciamolo, lavarsi i capelli senza utilizzare l’acqua, non dà un gran senso di pulizia.
Però, è innegabile che, in certe situazioni, specie per chi ha i capelli grassi, è una delle invenzioni più geniali che siano in commercio, perciò ecco tutto quello che c’è da sapere sullo shampoo secco.

Innanzi tutto si chiama in questo modo, ovviamente perché si utilizza senza l’ausilio dell’acqua, lo si può trovare in due forme: in spray o in polvere. In sostanza, lo shampoo secco, agisce assorbendo il sebo che si trova sul cuoio cappelluto, donando ai capelli un aspetto più pulito, liscio e aiuta a dare più volume alla capigliatura.

Ricordatevi, però, che proprio in quanto agisce senza acqua, lo shampoo secco fa in modo che i capelli appaiano puliti ma in realtà lo sporco rimane sulla cute, pertanto, appena possibile, dovrete procedere con un bel lavaggio.

Utilizzare lo shampoo secco è molto facile, basta applicare il prodotto sulla testa e attendere il tempo di posa. Successivamente, con l’aiuto di una spazzola o del phon, va rimosso lo shampoo in eccesso. Prima di procedere alla pettinatura attendete qualche istante, oppure passate nuovamente il phon, perché il prodotto, comunque, inumidisce i capelli.

E’ importante non utilizzare lo shampoo secco sui capelli umidi o bagnati perché di formerebbero dei grumi e non avrebbe alcun effetto. Se volete optare per una soluzione più naturale, ci sono alcuni elementi con i quali realizzare in casa lo shampoo secco. Le polveri di farina di mais e d’avena, talco, argilla bianca e fecola di patate, sono perfette per assorbire l’eccesso di sebo.

Potrete realizzare lo shampoo secco aggiungendo ad una o più di queste polveri qualche goccia di limone e olio essenziale di rosmarino o lavanda.
Ovviamente l’uso di shampoo secco deve avvenire solo in caso di necessità, quando all’ultimo momento ricevete un invito e non volete rifiutare, ma è sempre consigliabile lavarsi i capelli con acqua per eliminare lo sporco e lasciare che la cute respiri.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!