Come applicare il kajal

Come applicare il kajal è spesso il dubbio di molte donne. Il kajal, o khol nella versione in polvere, è un antico cosmetico utilizzato dalle donne mediorientali che dona allo sguardo profondità e sensualità. Ecco come applicarlo perfettamente

Come applicare il kajal

Sapere come applicare il kajal può essere davvero utile se quando vi truccate vi piace puntare tutto sulla profondità dello sguardo; ma il kajal trucco cos’è?

Si tratta di un cosmetico molto antico proveniente dall’oriente che, sia per le sue caratteristiche che per il metodo di applicazione, è davvero unico e molto originale e questo lo si capisce fin dal momento in cui si apre la sua confezione. Infatti, all’interno dell’astuccio si trovano, solitamente, il barattolo del prodotto e un paio di bastoncini realizzati in vetro o legno.

Il kajal indiano all”interno della sua confezione ha anche una piccola pietra di quarzo che serve ad assorbire l’umidità e preservare il prodotto. Il kajal, o khol nella versione in polvere, è un colorante, utilizzato fin dall’antichità nelle zone del medio oriente, per truccare gli occhi. Il classico kajal indiano, detto ayurvedico, viene utilizzato come disinfettante per gli occhi. Il kajal, a differenza dell’eyeliner, non dà una linea netta e perfetta al trucco, il suo effetto è sfumato, quasi come sbavato, tratto particolare delle donne mediorientali che, grazie proprio a questa particolarità, sfoggiano uno sguardo molto sexy.

Come mettere il kajal indiano

L’applicazione tradizionale del cosmetico prevede l’uso del bastoncino ma, se vi trovate più a vostro agio nel maneggiarlo, potrete utilizzare anche un piccolo pennello a punta fine. Prelevate una piccola quantità di prodotto, ne basterà davvero poca, e passatela all’interno della rima dell’occhio più volte.

È da evitare l’uso del bastoncino per applicare il prodotto sui bordi dell’occhio in quanto il risultato sarebbe alquanto irregolare e approssimativo. Se si decide di utilizzare un pennello è possibile inumidire appena le setole per ottenere un risultato migliore. Intingete le setole del pennello completamente nel prodotto e passatelo sia all’interno che all’esterno dell’occhio. Purtroppo, una delle caratteristiche del kajal è che dura poco e tende a sbavarsi, ma anche questa è la sua particolarità. Se preferite che il trucco duri un po’ più allungo allora utilizzate il Khol che ha una maggiore tenuta.

Come applicare il kajal in polvere

Il kajal in polvere ha un effetto più vivo e intenso anche se può risultare un pochino più difficile da applicare. Il khol è perfetto per avere un effetto cangiante anche eseguendo delle sfumature. Solitamente il Kajal in polvere è venduto in barattolini di vetro che bisogna avere la cura di tenere ben chiusi per evitare che l’umidità danneggi il prodotto.

Come per i kajal anche khol va applicato con il bastoncino: immergete il bastoncino nella polvere in modo che sia ben intinto di prodotti, potete anche inumidire leggermente il bastoncino se volete ottenere un effetto più deciso, perché bagnandolo il legnetto raccoglierà più prodotto.

Tenete bene il bastoncino e posizionatelo orizzontalmente sopra la rima interna dell’occhio, chiudete l’occhio e tirate verso l’esterno, in questo modo il colore passerà anche sul bordo superiore. Se volete ottenere un risultato ancora più intenso ripetete l’operazione sia passando il khol dall’angolo interno dell’occhio verso l’esterno che nella direzione contraria.

In commercio esistono altri prodotti, venduti come kajal e khol, che sono più che altro delle ispirazioni all’antico cosmetico. Queste versioni moderne sono spesso presentate in boccette con applicatore in feltro. Molti altri assomigliano a grossi matitoni o a dei rossetti e non sono veri e propri kajal.

Come applicare il kajal: errori da evitare

Come applicare il kajal senza commettere errori che possano rovinare l’effetto finale? Ci sono alcuni piccoli accorgimenti da seguire che risulteranno davvero importanti da seguire.

Non usare un primer prima di applicare il prodotto

Dato che il kajal tende ad avere poca resistenza, è necessario passare un primer per occhi prima di applicarlo. Utilizzate solo un prodotto specifico per la zona oculare per evitare spiacevoli irritazioni.

Non fissare il kajal con un ombretto

Quando utilizzate il kajal all’esterno dell’occhio, è necessario fissarlo passando un leggero strato di ombretto, regola valida anche per matita ed eylainer. Potete utilizzare un ombretto nero matt o uno leggermente luccicante se volete illuminare lo sguardo.

Usare troppo prodotto

Un errore frequente che si compie, in particolare quando si è alle prime armi nell’applicazione del kajal, è applicare troppo prodotto. Basta prelevare solo un pochino di cosmetico per ottenere un ottimo risultato ed evitare spiacevoli pasticci.

L’applicazione del kajal non è poi così difficile, potrete comunque affidarvi a qualche video per capire meglio qual è il procedimento, basta lanciare una ricerca con “tutorial kajal” e vedrete che troverete un aiuto per realizzare un trucco occhi davvero da mille e una notte.

I nostri video tutorial

Cosa ne pensa l'autore

Noemi Russo - Sapersi truccare in modo perfetto per valorizzare i propri punti forti e, soprattutto, nascondendo piccoli e grandi difetti, è davvero un'arma importante che ogni donna dovrebbe saper usare. Sentirsi a proprio agio in mezzo alla gente non sempre è facile, molte volte qualche neo, che a una donna può sembrare un enorme difetto, può rovinare il rapporto con lo specchio. Valorizzare gli occhi ed avere uno sguardo profondo è un aiuto per la nostra immagine. Probabilmente utilizzare kajal o khol ogni giorno potrebbe essere un po' scomodo, ma in qualche occasione particolare o nelle serate in cui davvero non vogliamo passare inosservate è proprio da provare. Per tutti gli altri giorni matita o eyeliner andranno benissimo...l'importante è curare la propria immagine.

Commenti
Nadia Marrazzu

21 marzo 2017 - 15:32:25

Ciao bella ,passa nel mio profilo!!

0
Rispondi