Onicofagia: i motivi del mangiarsi le unghie

L'onicofagia è un disturbo che porta le persone a mangiarsi le unghie compulsivamente. Questo disturbo varia in base agli stati d'animo delle persone e, comunque, ci sono dei metodi per smettere di farlo

Onicofagia: i motivi del mangiarsi le unghie

Sono circa 17 milioni le persone che soffrono di onicofagia, il disturbo che porta a mangiarsi le unghie compulsivamente. Si tratta di un disturbo che affligge tantissime persone in tutto il mondo, grandi e bambini di ogni età. I motivi sono vari e spesso non ci rendiamo conto di cosa può portarci ad un simile disturbo, che in alcuni casi può diventare davvero molto difficile da gestire e con le delle conseguenze molto gravi per il nostro organismo.

Tra le cause maggiori che portano all’onicofagia c’è sicuramente lo stress. È soprattutto quando si è sotto stress e in ansia che il soggetto inizi a rosicchiarsi le dita e scarica così il suo nervosismo. Questo è sicuramente il motivo più probabile e più diffuso.

Anche la noia non è da sottovalutare. Una persona che ha una giornata poco impegnativa e ha molto tempo libero, tende a manifestare questo vuoto rosicchiandosi le dita. Altro motivo scatenante è sicuramente la rabbia. Quando ci si sente aggressivi, arrabbiati e nervosi potrebbe si scarica la tensione sul proprio corpo, soprattutto sulle proprie dita.

Come smettere di mangiarsi le unghie

Ci sono vari rimedi, naturali e non, per cercare di risolvere questo problema.

  • Esistono degli smalti a vari gusti che, una volta utilizzati, dallo quel sapore alle dita e impediscono che il soggetto le mangi. Possono essere amari e piccanti. L’unica pecca di questi prodotti è che rendono amaro e piccante anche tutto ciò che tocchi e mangi, come il pane per esempio.
  • Utilizzare dei cerotti, per lo meno quando si è casa. È molto semplice, bisogna semplicemente involgere le unghie con i cerotti, non troppo stretti per non bloccare la circolazione.
  • Si può tritare dell’aglio e si può inserire in uno smalto trasparente e applicare ogni giorno. Lo smalto assumerà un sapore sgradevole.
  • Strofinate sulle unghie uno spicchio d’aglio. Il sapore che rimarrà sulle vostre dita non vi invoglierà a rosicchiarvi le unghie.
  • L’aloe vera può essere bel pulito e la polpa si deve modificare con dell’aceto di vino, così da rendere il gusto molto sgradevole. Immergere le unghie nel preparato.
  • Il peperoncino è una soluzione per evitare di rosicchiarsi le unghie. Strofinate sulle unghie del peperoncino fresco o in polvere e non appena le metterete in bocca vi pentirete subito.
  • Immergete la punta delle dita fino a coprire bene le unghie in olio d’oliva per un paio di volte al giorno per 15 minuti circa. È necessario aggiungere all’olio un ingrediente che ne renda il sapore molto sgradevole come peperoncino o aglio o cipolla.
  • Immergete le unghie nel succo di limone per 5 minuti al giorno, in modo che la punta delle dita assuma un sapore sgradevole. Questo sarà utile anche per rinforzarle.
I nostri video tutorial

Cosa ne pensa l'autore

Serena Addis - In poco tempo potrete notare i risultati. Le unghie, se utilizzerete i prodotti naturali, cresceranno più forti e sane. Io personalmente consiglio l'utilizzo dell'aglio, sia nello smalto che sfregandolo sulle unghie, perché è un rimedio rapido e molto efficace. I vari trattamenti, in ogni caso, devono essere quotidiani e continuativi per almeno qualche mese, in modo tale da perdere il desiderio di rosicchiare le unghie.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!