Eyeliner: consigli su come applicarlo

Una serie di consigli per applicare l'eyeliner in modo corretto ed alcuni errori da evitare per un risultato impeccabile

Eyeliner: consigli su come applicarlo

La storia ci insegna che anche in passato l‘eyeliner era molto usato, non solo dalle dive, ma addirittura anche dalla stessa Cleopatra, una delle prime donne ad utilizzarlo.

Ma questa affascinante riga sugli occhi non è tanto facile da realizzare, specie per le mani più inesperte. Basta avere una mano non troppo ferma e si va incontro a linee tremolanti, troppo spesse o troppo sottili, linee storte o a zig-zag, con l’unico risultato ottenibile: rovinare il trucco.

L’occhio piccolo richiede una linea che parte o da un terzo o da metà dell’occhio. Alla base la linea dovrà essere sottile, andando poi ad ingrandirsi verso l’esterno dell’occhio e concludendosi con una virgola, che sarà o allungata o all’insù. Tutto questo per ingrandire la forma dell’occhio piccolo.

L’occhio grande, invece, ci dà la possibilità di provare diverse soluzioni: si può fare il contorno a tutto l’occhio, a metà, solo sopra o solo sotto. Per chi ha gli occhi a palla, per esempio, si sconsiglia il totale contorno (sopra e sotto) perché serve solo a far sembrare gli occhi ancora più rotondi! Chi invece ha occhi tondi e all’ingiù, dovrebbe applicarlo solo sulla rima interna inferiore e aiutarsi con l’ombretto per ottenere l’effetto dell’allungamento dell’occhio. Se invece gli occhi sono grandi e allungati, potete applicare l’eyeliner per tracciare l’intero contorno, senza esagerare con le virgole finali.

Esistono in commercio diversi tipi di eyeliner: il classico è quello liquido, che la punta a pennellino. Poi esiste l’eyeliner a penna, dal tratto molto preciso, indicato per chi ha molta manualità. Altra soluzione è l’eyeliner con punta in velcro, evoluzione di quello a penna. Per l’eyeliner in gel, altra opzione, abbiamo necessariamente bisogno di un pennello, ma riusciamo ad ottenere una linea omogenea nel colore e precisa nel tratto. Dulcis in fundo, la matita ad eyeliner, facile da gestire ma dal tratto non molto intenso.

Prima di applicare l’eyeliner è consigliabile utilizzare un velo di cipria oppure un ombretto naturale, per permettere all’eyeliner di aderire meglio alla pelle. Un valido aiuto per l’applicazione dell’eyeliner è lo specchio. Deve essere molto vicino agli occhi. Inoltre, è consigliabile appoggiare il gomito, perché bisogna tenere la mano il più ferma possibile, e socchiudere le palpebre nel momento dell’applicazione. Per creare la nostra riga esistono due modi: creare una sagoma di contorno da riempire oppure procedere per tratteggi.

Nel primo caso bisogna innanzitutto disegnare l’angolo esterno e poi portare il tratto verso l’interno assottigliando la linea man mano che ci si avvicina al punto in cui si vuole farla terminare. Finita quest’operazione, riempite lo spazio che si è creato tra ciglia e linea.

Nel secondo caso è necessario tracciare una riga tratteggiata appena sopra le righe e poi unire i tratteggi procedendo dall’interno verso l’esterno e finendo con il disegno della virgola.

I nostri video tutorial

Cosa ne pensa l'autore

Olga Dolce - Ho ritenuto opportuno scrivere questo semplice articolo per tutte coloro che, come me, hanno avuto o hanno qualche difficoltà ad applicare l'eyeliner quando si truccano. Spero che questi semplici consigli potranno essere di aiuto in qualche modo a tutte le donne inesperte che si accingono a sperimentare il trucco eseguito con l'eyeliner.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!